Catene Alimentari

titolobannerwebCatene Alimentari è un progetto che mira a creare un percorso collettivo, di gruppo, sull’autonomia in cucina per persone che in questo aspetto non sono autonome o che si affidano troppo spesso all’industria alimentare, a qualcuno che cucina per loro. Allo stesso tempo sarà un percorso di scoperta del cibo e del consumo critico per chiunque voglia mettere in discussione le proprie abitudini.

Oggi è sempre più comune fare della retorica sulla cucina, con programmi televisivi che parlano di cucina e siti internet pieni di ricette, eppure la maggior parte della popolazione continua ad affidarsi all’industria alimentare, comprando prodotti surgelati, confezionati sottovuoto o comunque iper-processati, ovvero già cucinati e con migliaia di ingredienti che non conosciamo nemmeno. A volte invece ci affidiamo a qualcun altro, come qualche parente, la propria compagna o un ristorante senza così prendere coscienza di cosa mettiamo nello stomaco. Questo ci porta quasi sempre a mangiare prodotti molto distanti da noi, come prodotti fuori stagione o che vengono da paesi molto lontani e che nella maggior parte dei casi sono un problema per l’ambiente e per la società. È necessario cucinare e acquisire un approccio critico sia quando cuciniamo che, soprattutto, quando compriamo. Mangiare, in questo senso, è un atto politico.

cateneWhite

Il progetto avrà un percorso lineare, dalla scelta di cosa mangiare ai motivi della scelta, da come comprare e fare la spesa nella maniera più cosciente e critica fino ad arrivare a imparare e cucinare vari piatti. Il percorso sarà diviso in tre parti:

  • Nella prima parte si deciderà cosa imparare a cucinare e si farà la spesa, passando dal mercato al negozio biologico fino al supermercato, per raggiungere una conoscenza più alta del mercato alimentare e di come possiamo procurarci del cibo sano, etico e buono per cucinare.
  • Nella seconda parte del percorso si proporranno vari incontri dove professionisti del settore, e in altri casi persone con una grande esperienza, spiegheranno le ricette più importanti che fanno parte della nostra dieta e l’origine dei vari ingredienti. Si organizzeranno i vari incontri in luoghi diversi.
  • La terza parte invece sarà aperta al pubblico, in questa si organizzerà insieme una o più cene/eventi dove il gruppo lavorerà insieme per cucinare e raccontare agli ospiti il perché delle proprie scelte durante la cena.

Il progetto è destinato a persone dalla scarsa autonomia in cucina o a persone interessate ad approfondire la propria coscienza alimentare, per sapere come cucinare e cosa comprare se vogliamo rispettare noi stessi e la natura che ci circonda. Dal laboratorio si trarranno alcuni materiali audiovisivi, video di documentazione, fotografie e un piccolo ricettario che i partecipanti scriveranno insieme con metodo di scrittura collaborativa.

Catene alimentari è un progetto dell’associazione culturale dis.forme curato da Lorenzo Ciacciavicca e Arianna Foggi. I materiali pubblicati (video, testi) saranno disponibili successivamente al pubblico con licenza Creative Commons. Le illustrazioni sono di Marco Rocchi.